News FIE Piemonte Marzo 2020

Buongiorno a tutti Voi,

stiamo vivendo un momento di grande incertezza e profondo dolore legata a questa emergenza sanitaria  che ci impone regole e comportamenti a cui non eravamo abituati: sicuramente sono imposizioni che non ci piacciono perché ci tolgono la possibilità di fare ciò che più amiamo, Questo momento ha colpito un po’ tutte le regioni, ma sicuramente un pensiero particolare va alla Lombardia ed in particolar modo alle zone di Brescia e Bergamo dove vivono molti dei nostri amici.

Penso, però, facendo mio un pensiero altrui, che dobbiamo usare questo momento di stop forzato per rivedere ….. tutto, i nostri comportamenti, le nostre  azioni e le nostre reazioni .

Credo che ora più che mai l’imperativo sia PAZIENZA, attendiamo tempi migliori per poter riprendere le nostre attività, ma usiamo questo tempo anche  per meditare e impostare il nostro futuro.

Ritengo che ora più che mai sia importante riprendere l’invio delle newsletter, per farVi partecipi di ciò che comunque è accaduto e/o sta accadendo nel mondo FIE.

SOSPENSIONE DELLE ATTIVITÀ SPORTIVE 

SCI

Come già noto a seguito dell’emergenza sanitaria, tutte le manifestazioni sportive, a seguito del decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri, sono state sospese: così l’attività sciistica regionale, che era partita con numeri che ben facevano sperare, si è dovuta fermare ed una a una tutte le associazioni hanno dovuto disdire le loro gare già programmate. La stagione era iniziata sotto i migliori auspici non solo per la neve e la partecipazione degli sci club, ma anche perché si respirava un clima gioioso e di sana competizione sportiva.

Ovviamente questa interruzione forzata non impedirà la proclamazione dei campioni regionali 2020: la classifica, come accaduto  per tutti gli eventi sportivi ad ogni livello che si sono dovuti concludere anticipatamente per il COVID19, verrà redatta tenuto conto delle gare disputate e dei vari piazzamenti.

Il Comitato, all’inizio stagione, aveva pensato ad un evento da svolgersi a Bardonecchia durante il quale procedere alla premiazione. Ora questa situazione di emergenza ci impedisce di ipotizzare tempi e luoghi, ma tutto il Comitato ed io personalmente ci impegneremo per poter dar giusto rilievo a questi campioni.

Anche i Campionati Italiani di sci che avrebbero dovuto aver luogo ad Alleghe sono stati annullati: un pensiero va agli organizzatori che si erano tanto prodigati per organizzare una manifestazione che regala sempre un momento di grande convivialità e gioia tra gli sportivi e che, purtroppo, hanno dovuto annullare.

MARCIA

Anche le gare di marcia alpina di regolarità si sono dovute fermare: anche qui il pensiero va agli organizzatori che si erano già attivati per riuscire a dar inizio alla stagione 2020; capisco il grande disappunto di chi attendeva con trepidazione l’inizio delle gare: purtroppo questa emergenza non era prevedibile né  voluta.

Dobbiamo attendere a questo punto per vedere cosa accadrà e quando e se si potrà iniziare, seppur con ritardo.

La situazione COVID 19 ha interrotto anche la preparazione dei Campionati per Associazioni 2020 di Oropa: la difficoltà di interagire personalmente con le maestranze da un lato e l’impossibilità pratica di procedere ai sopraluoghi hanno determinato uno stop forzato; non dobbiamo, però, perderci d’animo ed attendere anche qui di conoscere l’evolversi della situazione per verificare quale sarà la soluzione da adottare nel caso concreto.

Ed ora più che mai l’idea di dover annullare anche i Campionati di marcia di Oropa pesa come un macigno; purtroppo nei giorni scorsi ci ha lasciato Antonio Lora, per tutti noi TUNIN, delegato regionale e nazionale per anni della Marcia di regolarità: Tunin era la marcia alpina, l’aveva praticata prima come marciatore fin dagli albori di quest’attività, poi come Giudice e Commissario severo, ma competente e apprezzatissimo da tutti, burbero, ma, al contempo, pronto al sorriso; era la persona che ognuno di noi cercava quando si arrivava al ritrovo per le gare.  Dover sospendere il Campionato proprio ora, quarant’anni dopo la prima edizione, che si era svolta proprio lì a Biella, nella sua terra, mi riempie il cuore di tristezza. Anche qui non possiamo, non posso fare promesse, ma farò tutto ciò che è in mio potere per poter far sì che i Campionati abbiano luogo. Questa edizione sarà dedicata a lui: mi sembra un giusto tributo a chi ha dedicato la sua vita alla marcia ed alla FIE.

ESCURSIONISMO

Purtroppo anche l’attività escursionistica ha subito uno stop. 

Anche in questo caso non ci è dato  sapere quando tutto potrà riprendere e quando potremo tornare alla normalità.

Grande è il sacrificio che si chiede alle Associazioni, ma in questo momento non possiamo far null’altro che attendere e come detto prepararci per il futuro, per dar corso alle nostre attività quando ciò sarà possibile.

Al di là delle attività delle varie associazioni, il raduno escursionistico regionale di giugno è ad oggi in forse e sarà necessario attendere l’evolversi della situazione prima di prendere qualsiasi decisione in merito. Per quel che concerne il Raduno Nazionale programmato in Toscana per luglio 2020, ci è stato comunicato che è stato rinviato, probabilmente, nel 2021.

POLIZZE ASSICURATIVE

E’ stata trasmessa a tutte le associazioni la comunicazione pervenuta dalla Segreteria Federale con la quale si comunicava la temporanea sospensione delle coperture assicurative e, questo, fino a nuove disposizioni da parte del Consiglio dei Ministri. D’altro canto la sospensione di ogni manifestazione ed il divieto di uscire di casa se non per comprovate ragioni rende questa sospensione assolutamente ineluttabile.

CONTRIBUTO ALLA PROTEZIONE CIVILE

Nei giorni scorsi è stato effettuato un bonifico alla Protezione Civile di €. 2.000,00 quale contributo che come Comitato Regionale Piemontese abbiamo voluto dare in questa situazione.

La mia proposta è stata portata all’attenzione di tutti i consiglieri che hanno risposto con sollecitudine a questo mio invito: così in data 25 Marzo u.s. è stato disposto il bonifico. La somma è stata attinta dagli utili degli anni precedenti, senza in alcun modo incidere sul bilancio già approvato dall’Assemblea dei Presidenti delle Associazioni.

Purtroppo questo momento di emergenza ha imposto che gran parte di questo nostro “incontro” fosse a questa dedicato, mi sembra importante e assolutamente doveroso, però, riferirVi cosa è accaduto dall’ultima volta che abbiamo potuto incontrarci personalmente.

DIMISSIONI CONSIGLIERE MAURO PERINO

All’indomani dell’assemblea del 30 gennaio scorso, sono pervenute al Comitato le dimissioni irrevocabili del signor Mauro Perino. Pur dispiaciuta della decisione, sicuramente sofferta, io ed il Consiglio ne abbiamo preso atto: ringrazio Mauro per il tempo e lo sforzo profuso in questi anni che ci ha visti lavorare fianco a fianco, magari su posizioni diverse, ma sempre, entrambi, con lo spirito di collaborazione e di condivisione che contraddistingue la nostra Federazione.

CONTATTI CON LA PRO LOCO DI BARDONECCHIA.

Avevo già in molteplici occasioni accennato alla volontà di estendere l’attività della FIE nel territorio di Bardonecchia, territorio per vocazione legato quasi esclusivamente all’attività sciistica. Nel mese di gennaio si è svolto un incontro con il Presidente della Pro loco di Bardonecchia durante il quale si sono abbozzate una serie di iniziative che avrebbero visto coinvolte sia il Comitato Regionale che le singole Associazioni. Anche questa attività ha, purtroppo subito un arresto. Auspico che si possano riprendere il più presto possibile, in quanto mettere in modo la macchina organizzativa di manifestazioni di questa portata richiede del tempo per poter essere pronti per la stagione estiva.

DAL CONSIGLIO FEDERALE

Nel corso dell’ultimo Consiglio Federale del  22 febbraio sono state ratificate le dimissioni pervenute dei Consiglieri Giulia GAROFALO, Pierangelo SIVIERI e Antonio MUNARETTI e si è provveduto alle nuove nomine: Lorenzo CHIESA  e Cristina ANDREOTTI; per il centro sud non avendo ulteriori eletti non si è potuto provvedere alla surroga.

Un augurio di buon lavoro a tutti ed un ringraziamento per il lavoro svolto a chi ha deciso di lasciare. E’ stato nominato Vicepresidente Germano BONAVERO, per anni presidente del Comitato Regionale Piemontese: a Germano  un sincero e fraterno in bocca al lupo per il lavoro che lo aspetta, certi che saprà portare all’interno del Federale la sua esperienza e il suo innato buonsenso.

Si è proceduto all’approvazione da parte del Consiglio Federale del Bilancio consuntivo 2019. L’annuale Assemblea della associazioni indetta originariamente per il giorno 18 aprile è stata spostata a data da destinarsi.

Si sta avviando un progetto per caricare sul sito e su una piattaforma dedicata una mappatura dei sentieri europei: si tratta di un progetto importante e impegnativo che vede la FIE in prima linea.

Il Consiglio Federale si sta adoperando con la Cattolica Assicurazioni per una modifica delle condizioni dei contratti assicurativi al fine di prevedere una copertura più ampia per tutti i settori in cui opera la FIE.

Per ciò che concerne il Comitato siciliano si è proceduto ad un “congelamento della situazione esistente” in attesa di verificare  quella che potrà essere la soluzione migliore da adottare. 

Chiedo a tutte le Associazioni, nella persona del loro Presidente, di far pervenire al Comitato a mezzo e-mail un aggiornamento sulla loro situazione: in questo modo non saremo più entità scisse le une dalle altre, ma parti di un unico corpo che si sostiene e si  sorregge  in questo momento di grande difficoltà.

Condividiamo tra di noi i nostri progetti, le nostre sensazioni, le nostre problematiche: utilizziamo questo tempo per poterci conoscere meglio e apprezzarci di più l’un l’altro per poter poi ripartire con progetti comuni che facciano della FIE una Federazione e non entità autonome e separate.

Infine e non ultimo, mi sembra importante rivolgere un pensiero a tutti coloro che in questo momento stanno combattendo in prima linea questa emergenza: sicuramente ognuno di noi si trova ad essere limitato nel suo agire  e nel suo determinarsi, ci vengono impedite molte delle cose che ci piacciono e che amiamo fare, ma  ora dobbiamo essere prudenti e siamo tra coloro che hanno il compito più facile: quindi PAZIENZA   e ATTENZIONE.

Un caro saluto a tutti.

Cinzia Martinasso

Categories:

Lascia un commento

Affiliazioni e tesseramenti
Facebook